Cimitero del Verano: 20 Secoli di Storia

Il Cimitero del Verano è un luogo di sepoltura da almeno venti secoli. Lo testimonia l’esistenza di una necropoli romana, cioè le cosiddette catacombe di Santa Ciriaca. In questo lungo periodo di storia, il cimitero del Verano incontra anche l’affermarsi del culto cristiano, testimoniata dalla fondazione della Basilica paleocristiana di San Lorenzo. Attorno alla Basilica, nasce il Monumentale Cimitero fuori le mura.

Verano: Cimitero dai numerosi Monumenti

Il Cimitero del Verano, oltre ad accogliere molti personaggi famosi e solenni, è molto importante per la maestosità della struttura architettonica che si trova al suo ingresso. Appena si entra, si intraprende un percorso alla scoperta di tante e varie strutture ed opere d’arte imperiose.

Atrio imponente. L’Atrio imponente che accoglie il sarcofago di Virginio Vespignani, architetto del progetto originario. Questa struttura imponente la si trova appena entrati nel cimitero ed è difficile che passi inosservato.

Quadriportico. Il Quadriportico incorpora le monumentali tombe a parete che rappresentano le sepolture più antiche. Il Quadriportico culmina nella piccola chiesa di Santa Maria della Misericordia. Nel Quadriportico si concentra una grande varietà di sculture, prospetti architettonici e dipinti murali. Si affiancano e si mescola la corrente accademico purista con quella del realismo e del simbolismo. Un affascinante accento simbolista emerge nella statua dell’Angelo della Notte di Giulio Monteverd.

Pincetto Vecchio. Il Pincetto Vecchio, cioè la terrazza-giardino che si trova sulle alte mura di contenimento, edificate, per isolare la Basilica di San Lorenzo.

Ad oggi non è possibile richiedere una nuova tumulazione o sepoltura presso il Cimitero Monumentale. Vengono accolte solo le persone che qui hanno già una tomba, le urne contenenti le ceneri senza distinzione relativa al municipio di residenza, chi in vita si è distinto per meriti civili, in questo caso la sepoltura deve comunque essere autorizzata dal Comune. 

Ad essere stati tumulati o sepolti nel suddetto cimitero sono tantissimi, ma tutti personaggi meritevoli o personaggi famosi. Un esempio di personaggi che hanno avuto la loro sepoltura o tumulazione: Alberto Sordi, Sibilla Aleramo, Andrea Barbato, Eduardo de Filippo, Luigi Grassi, Etc.

Orari di visita

Il Verano rispetta i seguenti orari di apertura e chiusura: 7:30-18:00 con ultimo ingresso un'ora prima della chiusura. Nel periodo estivo la chiusura è posticipata alle ore 19:00.

È possibile l'ingresso presso il Verano con la propria vettura solo nella giornata di sabato. Per quanto riguarda tutti gli altri giorni, è disponibile un servizio navetta, totalmente gratuito, a cura dell'AMA.

Per chi è diversamente abile, per le donne in gravidanza e per gli over 65 l'accesso è consentito con la macchina tutti i giorni, compresi anche i festivi. Si può fare richiesta di un permesso per i giorni feriali, presentando la documentazione relativa in Via del Verano n. 68 in orario 9-12. 

L'accesso è consentito anche a cani di piccola taglia, solo se portati al guinzaglio. Se il cane è di taglia grande, può entrare, muniti anche di museruola.

La navetta che accompagna i visitatori all'interno del cimitero è attiva tutti i giorni e parte ogni mezz'ora da Piazzale del Verano. Effettua in totale 21 fermate, la prima corsa è quella delle 8.00, mentre l'ultima è alle 18.00 in orario estivo e alle 17.00 in quello invernale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *